• Commodore-64-Computer-heade-1.jpg
  • commodore-128-header-1.jpg
  • commodore-amiga-header-1.jpg
  • floppy-1510-header-1.jpg

old computerCari amici, avete vecchie macchine della Commodore nelle vostre cantine ?
Noi possiamo disfarvene e recuperarli per mantenere viva la memoria di queste vecchie glorie

Contattateci al più presto !!!


 
carlo pastore

Benvenuti in retrocommodore la casa dei vecchi computer

Salve a tutti!!! Nel presentarmi userei una sola parola....nostalgico.... I computer (o meglio...i retrocomputer) che presento su questo sito hanno fatto la storia dell'informatica....

Hanno accompagnato molte delle nostre giornate di adolescenti ed adulti affascinandoci con le loro capacità e facendoci sognare interagendo con lo schermo televisivo...

Parliamoci chiaro..la televisione ha sempre esercitato un fascino magico su ognuno di noi e la semplice idea di poterla "personalizzare" con le nostre creazioni od impiegarla per qualche ora di svago interattivo è sempre stata entusiasmante...

Questi piccoli grandi retrocomputer...veri e propri gioiellini della tecnologia che fu hanno incarnato le nostre aspettative. All'inizio pochi kilobytes.....poche manciate di bit...consentivano di creare e concretizzare delle idee semplificando spesso le attività della vita quotidiana...

Chi non ha digitato qualche linea di Basic con il proprio Commodore Vic-20 o con il Commodore 64? La logica disarmante dietro quelle linee ha accresciuto la logica di ognuno di noi. Persino le formule matematiche apparivano meno noiose. Per non parlare del suono....chips audio stereo in epoche nelle quali ancora venivano impiegati i dischi di vinile...

Pochi kilobytes consentivano programmi puliti, efficienti e veloci; l'abilità del programmatore era il sale che condiva il tutto e l'ingegno consentiva su quei "retrocomputer" di creare applicazioni ed effetti visivi e sonori impensabili.

La mia idea mira, oltre ad interessare le nuove generazioni ai tempi che furono nella riscoperta dei retrocomputer ed a fornire notizie utili per i molti appassionati ancora presenti, anche a salvaguardare dalla distruzione quelle macchine il più delle volte abbandonate nelle nostre cantine e soffitte.

Tali macchine sarebbero altrimenti destinate alla distruzione. Pertanto invito, chi volesse, a contattarmi se in possesso di qualcuno dei retrocomputers. Spero di non avervi annoiato con le mie chiacchiere e spero che possiate rivivere l'adolescenza scorrendo le pagine di questo sito... ciao