In linea con passione dal 2007

akiko chips

Possiamo senza dubbio definirlo l’ultimo progetto Commodore. L’azienda dichiarò la bancarotta il 26 Aprile 1994 e questo device fu presentato in qualità di prototipo al pubblico nel medesimo mese del medesimo anno.

L’idea era quella di fornire un lettore di CD-ROM ad Amiga 1200 che garantisse la piena compatibilità con la console Amiga CD32 (ultimo vero tentativo la produzione di quest’ultima di salvare Amiga e l’intera azienda Commodore).

Al fine di garantire massima compatibilità la scheda dell’espansione prevedeva un chip Akiko (che nel Cd32 si occupa di convertire la grafica da chunky in planar), uno slot di espansione che poteva contenere RAM su una SIMM ed una predisposizione per ospitare una CPU aggiuntiva più performante (idealmente un Motorola 68030). Le foto che potete osservare sono cortesia del Retro Computer Museum che ospita una delle unità demo che furono allestite.