In linea con passione dal 2007

commodore c116Eh si, avete letto bene... Non il Commodore 16 ma il Commodore 116.
Il mercato degli home computer targato Commodore stava virando verso due nuovi prodotti che avrebbero dovuto sostituire i già gloriosi Vic-20 e C64.
Nei piani aziendali il Vic-20 sarebbe stato sostituito dal Commodore 16 ed il Commodore 64 dal Commodore Plus/4. Basic più evoluto accomunava i due nuovi prodotti (versione 3.5) e la presenza di programmi di produttività in ROM facevano del Plus/4 una nuova promessa.
La totale incompatibilità con il software scritto per Vic-20 e C64 neo piuttosto evidente del progetto. Senza deragliare con ulteriori considerazioni, torniamo al titolo del presente pezzo: il C116. Il mercato tedesco e dell'est europeo ebbero la possibilità di vedere la vendita di un Commodore 16 con case ridisegnato per accogliere una PCB ridimensionata e low cost come la tastiera in gomma che l'accompagnava.
Risultato? Un computer dall'aspetto gradevole ma di fatto per nulla differente nelle capacità dal C16 e scomodo da programmare a causa dello sgradevole feedback dato dalla tastiera. Una delle varie meterore dell'universo Commodore.

 

Carlo Pastore

 

Commodore 116 motherboard

c116

Commodore 116 back motherboard