In linea con passione dal 2007

LOCANDINAMostra: ERA SOLO UN CHIP......POI A QUALCUNO VENNE UNA GRANDE IDEA .

L'evoluzione della tecnologia è veloce e intensa, forse più veloce dell'immaginazione di chi cerca di comprendere questo mondo così frenetico. Segue strade proprie, magari lontane da quelle tracciate da chi lavora nel settore..

Un tempo, il centro della vita 'informatica' di un individuo era il Pc, adesso questo non esiste più.

Pc, tablet, smartphone: sono tutti dispositivi che oggi, vengono utilizzati con uguale intensità, perché tutti e tre rispondono a esigenze diverse sia per quanto riguarda lo spazio di fruizione (es. casa o mobilità) sia per quanto riguarda il motivo della fruizione (es. lavorare o navigare).

È questo, un cambiamento che possiamo definire "epocale" perché sta stravolgendo il nostro modo di lavorare e di accedere alle informazioni.

Un così forte segnale di cambiamento strutturale, è interpretato per il mercato del pc, dalla Società Gartner attraverso i dati relativi all'ultimo trimestre dello scorso anno ed hanno evidenziato una forte flessione dei pc in favore dei tablet. Oggi, infatti, gli utenti sono più favorevoli ad affiancare un tablet al pc che già possiedono, prolungando, in questo modo, il ciclo di vita del parco-macchine esistente.

Non è un passaggio culturale da poco quello delineato da Gartner, la nuova tendenza del consumatore infatti, è quella di acquistare il tablet per utilizzo personale e individuale, lasciando le attività di tipo più amministrativo o creativo su pc "familiari" condivisi.

Lo stesso Steve Jobs nel lontano 1996 è stato il primo a parlare dell'arrivo di una nuova era Post-PC affermando che l'industria del desktop computer era pressoché finita perché l'innovazione era ormai virtualmente inesistente.

Oggi, in molti nel settore informatico, stanno discutendo dei nuovi scenari tecnologici che si sono creati negli ultimi due anni dopo l'introduzione del tablet iPad. La maggior parte delle conversazioni e riflessioni vertono sulla sostituzione in atto dei personal computer con i nuovi dispositivi tablet e quelli ibridi che arriveranno.

Abbiamo fermato gli orologi, per ripercorrere un po', come in un album di famiglia, la storia del computer.

Il 1971 segna la nascita della «quarta generazione» dei computer, che inizia con la progettazione del primo microprocessore (una CPU realizzata in un unico chip, dal costo molto basso), il 4004, con il contributo del fisico italiano Federico Faggin che lavorava presso la INTEL. La «quarta generazione» è quella del cosiddetto «personal computer», che dura ancora oggi. Si trattava inizialmente, di macchine con dischi «floppy» da 5 pollici e un quarto, con una capienza di circa 90K, ed una RAM di poche decine di migliaia di bytes. Tra i modelli vanno ricordati l'Apple I (1976), il primo personal computer, l'Apple II (1977), che aveva la tastiera integrata e un design accattivante, il PC-IBM (1980), l'Olivetti M24 (1984), nonché varie macchine pensate unicamente per far rendere al meglio i giochi (per esempio, Commodore 64).

Con questa quarta edizione sulla storia dell'informatica il gruppo "Old Computer Rovereto" vuole offrire una testimonianza dell'evoluzione informatica del nostro tempo.

La mostra è un omaggio ai tanti protagonisti della rivoluzione digitale, che si è realizzata negli ultimi 35 anni in Italia, un dono a tutti e in particolare alle giovani generazioni che sono il motore della nostra società, che, grazie a Internet, hanno già cambiato il loro modo di studiare, di comunicare e di vivere.

Nel corso della mostra è attivo un piano didattico rivolto alle scuole primarie della provincia di Trento per visite guidate.

Per quanto riguarda i contenuti della mostra, presso la Biblioteca Comunale, verranno esposti circa 100 oggetti, reperti di archeologia informatica, provenienti da collezionisti privati, e da enti.

Un doveroso grazie va alla direzione della Biblioteca Tartarotti ed al Suo personale che ha permesso la realizzazione di questa mostra.

Mostra: Era solo un Chip..
A cura di : Damiano Cavicchio, Ugo Masè, Manolo Pisoni
Indirizzo : Biblioteca Civica G. Tartarotti Corso Bettini complesso del Mart
Periodo : Dal 5 – 25 marzo 2013
Orario : Dal lunedì al sabato ore 9 – 22 ; Domenica ore 9 - 13
Ingresso : Libero
Informazioni : cell. 3451669861 –

Sito : http://computervintage.weebly.com