In linea con passione dal 2007

full-motion-video-detail

Il 1993 è stato segnato dal canto del cigno di Commodore. L'azienda avrebbe chiuso i battenti nell'Aprile del 1994 e tra gli ultimi prodotti sviluppati ci fu un add-on per la console a 32 bit Amiga CD32. Si tratta di un modulo di espansione da inserire nello slot posteriore a 182 pin della console.

In epoca nella quale iniziava a farsi strada l'intrattenimento domestico digitale aveva grande rilevanza la possibilità di riprodurre filmati in formato Mpeg; a questo era dedicato il modulo FMV.

Mediante apposito software si poteva poi mescolare la traccia video ed audio decodificata dal modulo FMV con la grafica ed il suono proveniente dall'hardware del CD32.

La presenza del modulo limitava il tetto massimo di FastRAM a 4 Mb.

Il chip di decodifica video era C-Cube, quello di decodifica audio LSI-Logic.

Lo sviluppo passò attraverso 4 revisioni. Il problema noto delle prime due revisioni era il surriscaldamento.

Per quanto riguarda l'involucro in materiale plastico ne esistono 2 versioni: la grigia che riprende il classico colore dell'Amiga CD32 destinata alla vendita al pubblico e la nera (rara) destinata agli sviluppatori di applicazioni per la console

Seguono alcune foto del modulo FMV

full-motion-video-box

full-motion-video

full-motion-video-backplane